AUTONOMIA: PASSO AVANTI

Quelli che dicevano che il referendum veneto del 22 ottobre 2017 non sarebbe servito a niente adesso devono prendere atto di essersi sbagliati alla grande. Aveva invece ragione chi, come il governatore Zaia, aveva individuato nel ricorso alla consultazione popolare l'”incipit” per dare avvio ad un processo costituzionalmente valido che poi sarebbe stato molto difficile bloccare. Specie con una prospettiva politica generale che vedeva la sinistra, notoriamente centralista, in grosse difficoltà. Con l'ascesa al governo del paese della Lega si sta verificando esattamente quello che in cuor loro speravano tutti i veneti di buonavolontà, a cominciare dal governatore Zaia che sulla vicenda autonomia ci ha messo da tempo il cappello. Infatti quel 98,3% di veneti che ha votato per ottenere l'autonomia regionale pensava che se alle elezioni politiche di un anno dopo avesse vinto il centrodestra il gioco sarebbe stato fatto, perché la Lega, promotrice dell'operazione autonomia e storicamente impegnato su questo terreno, difficilmente si sarebbe fatta sottrarre l'osso. In realtà al governo non c'è andato il centrodestra. Ma la Lega sì, in un alleanza ibrida con il M5S, maggioritario nella compagine governativa, ma di gran lunga inferiore al partito di Salvini nell'iniziativa politica e nella capacità di muoversi. In questo esecutivo la Lega, com'era logico aspettarsi, s'è portata a casa il Ministero per gli affari regionali, guarda caso proprio quello competente per realizzare l'autonomia attraverso una trattativa stato-regione Veneto. E, guarda caso, ministro degli affari regionali è Erika Stefani, vicentina, autonomista convinta. Un iterlocutore assolutamente diverso dal ministro renziano che vedeva le istanze autonomiste come il fumo negli occhi. La precedente maggioranza di centrosinistra ce l'aveva messa tutta a mettere i bastoni fra le ruote ai veneti e c'è da scommettere che se disgraziatamente fosse rimasta al governo avrebbe reso impossibile la realizzazione dell'autonomia. Ma oggi c'è questa concomitanza (voluta) favorevole. Un'occasione da non perdere. E Zaia è volato subito a Roma dalla sua amica Stefani per portare a termine entro l'anno l'operazione autonomia d'amore e d'accordo. E' probabile che entro l'anno tutto sia a posto!
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •