Sconfitta con onore del Chievo contro l’Inter per 2-1

Il Chievo ha subito dall'Inter una sconfitta di misura che lo porta in una situazione preoccupante. Tuttavia ha dato dei segnali molto positivi sia dal punto di vista del morale che del gioco. E questo, nonostante tutto, fa sperare. Aveva cominciato la partita alla grande, attaccando in massa e creando tre occasioni da gol sventate da delle grandi parate i Andanovic. Pucciarelli ha anche colpito un palo. Un Chievo diverso, in pressing appena l'Inter usciva dall'area, sceso in campo con una mentalità completamente diversa da quella vista in tutta la seconda parte del campionato. L'Inter è stata sorpresa da questo atteggiamento aggressivo e c'ha messo buona parte del secondo tempo per riaversi. Certo che la grande qualità individuale dei nerazzurri ha comunque reso pericolosa in un paio d'occasioni la squadra di Spalletti, ma il primo tempo è stato tutto di marca gialloblu, con un grande ed ispirato Giaccherini. Ma il secondo tempo inizia male. Dopo pochi minuti Icardi segna un gol gravato da farti dubbi di fuori gioco che viene convalidato . Il gol ha ovviamente un effetto devastante sul morale del Chievo che dopo nove minuti incassa il senso gol ad opera di Perisic. Maran allora fa entrare Castro e Birsa al posto di Jaruzinski e Giaccherini. Ma la gara è ormai in salita. Nel finale Maran fa entrare Stepinski a sostituire un ottimo Pucciarelli, che ad un minuto dalla fine del tempo regolamentare accorci le distanze con un bellissimo gol in diagonale. La rete scatena l'assalto finale del Chievo che si butta all'arrembaggio. All'ultimo secondo Inglese, su cross di Birsa, fallisce per un pelo il gol del pareggio. Con questa sconfitta, la situazione di classifica diventa preoccupante essendoci dietro il Chievo solo la Spal a due punti, dato che il Crotone, che nel frattempo è andato a vincere ad Udine e lo ha raggiunto a quota 31. A questo punto diventerà fondamentale lo scontro diretto fra due giornate con la squadra calabrese, diretta concorrente per la salvezza visto che in pratica il Verona ed il Benevento possono considerarsi ormai spacciate.
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •