SCOPERTA PRESTANOME STRANIERA, IRREPERIBILE, INTESTATARIA DI BEN 118 VEICOLI

Uno dei tanti pericoli per chi circola sulle nostre strade è quello di fare un incidente con una macchina non assicurata. Una volta era un eventualità piuttosto rara. Oggi invece con l'arrivo nel nostro paese di una quantità incontrollata di stranieri ciò accade con sempre maggior frequenza. Le Forze dell'Ordine si sono attrezzate per scoprire chi non è in regola attraverso dei mezzi informatici d'ultima generazione. Sono bastati pochi secondi al sistema informatico Giano2 per scoprire una Daewoo senza revisione e assicurazione parcheggiata in via Sogare e, da lì, risalire alla proprietaria, una presunta prestanome, titolare di ben 118 veicoli operativi e circolanti in Italia. La donna, una 43enne originaria dall’est Europa, formalmente residente a Bologna, risulta irreperibile. Secondo la Polizia municipale si tratta di un modo illegale per garantire ai conducenti dei mezzi di non essere identificati e quindi di non dover rispondere di alcun verbale e violazione al Codice della Strada, non essendo possibile per le Forze dell’ordine notificare gli atti. Di solito, i veicoli che rispondono a un prestanome sono utilizzati per commettere reati o violazioni, oppure per non pagare, come in questo caso, l’assicurazione o le tasse automobilistiche. L’auto Daewoo, probabilmente da poco in circolazione a Verona perché non ancora coinvolta in nessun verbale, è stata sequestrata dagli agenti. A carico della titolare una sanzione di 841 euro per i mancati adempimenti e ulteriori sanzioni per intestazione fittizia di veicoli. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte del Reparto Territoriale di via del Pontiere, che proseguirà anche con i controlli sulle strade veronesi, potenziati dall’utilizzo di Giano2. Il sistema informatico consente, attraverso l’incrocio di più database, anche esterni alla rete comunale, di rintracciare i dati del veicolo, del proprietario, della patente compresa la visualizzazione della foto, le informazioni da banche dati estere, la presenza o meno di provvedimenti di fermo, sequestro, radiazione dal Pubblico Registro Automobilistico, di veicoli rubati, le sanzioni, i permessi di sosta e disabili, i veicoli inseriti nelle black list, i dati anagrafici.
Marco Danieli
 
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •