Mercato immobiliare a Verona

Se prendiamo in esame il mercato immobiliare a Verona, scopriremo che esso ricopre un ruolo di primo piano, sia per quanto riguarda il mercato provinciale circostante, sia per quanto riguarda quello regionale. Il prezzo medio al metro quadro, infatti, è superiore a quello generale del veneto addirittura del 9%, ed è arrivato a toccare i 1950 euro al metro quadro, contro i 1750 del Veneto. Le zone più importanti nella città di Verona sono: il Centro storico, Borgo Trento, Borgo Roma, Borgo Venezia, Borgo Milano e Veronetta. Inutile dire che la zona più cara di Verona sia ovviamente il centro storico, in cui un metro quadro di immobile si può arrivare a pagare addirittura 3900 euro al metro quadro. La suddetta zona comprende anche Santa Maria Rocca Maggiore, Santo Stefano e Lungadige Porta Vittoria. I prezzi più convenienti invece li troviamo nella zona dopo Borgo Roma, ovvero quella che comprende la Sacra Famiglia e Cadidavid, dove il costo per un metro quadro di immobile può scendere addirittura fino ai mille euro. C’è da dire che Verona, nonostante abbia un mercato immobiliare con dei prezzi relativamente alti, rientra perfettamente nella media italiana: per fare un esempio, non si avvicina nemmeno lontanamente al mercato che possiamo trovare a Firenza, nella quale i prezzi sono addirittura superiori del 44%, o al mercato di Reggio Calabria, dove invece troviamo un’inferiorità che in quest’ultimo periodo ha toccato addirittura il 91%. Il mercato veronese è in lievissimo rialzo (0,91%) e la tipologia di immobili che ha mostrato il maggior rialzo è quella delle case semipendenti, dove i prezzi sono aumentati addirittura del 42% negli ultimi tre mesi. Riccardo Padovani
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •