MySquares consiglia: Art Pollution Fest

Arriva l’ottava edizione dell’ ART POLLUTION FEST.

Si terrà presso Povegliano veronese in via Fratelli Rosselli a partire da oggi venerdì 7 luglio alle ore 19:00, per poi proseguire fino a domenica.

Un festival all’insegna del rock made in italy e a tutti i suoi derivati. Oggi a partire dalle 21:00 tre band influenzate da sonorità cupe, graffianti e dure come il metallo: dalla scena black metal veronese troviamo gli “APOCRYPHAL”. Seguiranno poi gli SVLFVR un gruppo oniric black doom tutto toscano. Concluderanno infine i padovani MESSA  dai suoni scarlet doom. Domani invece, sabato 8 luglio la musica cambia, i concerti inizieranno alle 20 e le sonorità saranno più classiche e orecchiabili. Vedremo i NOISEDOCKS, una band da vicenza specializzata sul rock strumentale; i ROMERO, che direttamente da Verona ci faranno ballare con il rock’n’roll; seguiranno poi gli ATOMIC MOLD una band veronese che richiama i suoni e melodie stoner. Concluderà poi la serata di sabato un gruppo eccezionale heavy rock d’oltre oceano, da Dallas: MOTHERSHIP . Domenica 9 si prosegue con una nuova giornata itinerante dell' Art Pollution Fest prodotta in collaborazione con l'associazione Sentieri del Gioco, questa volta dedicata alle sonorità Folk e alla World music. Ci sarà la possibilità per grandi e piccoli di frequentare laboratori di giocoleria, pizzica e molto altro. Alle 18.00 per bambine e bambini dai 3 anni è stata organizzata una lettura animata a cura della biblioteca comunale e laboratorio creativo a cura del servizio educativo. I gruppi folk che suoneranno Domenica saranno: Radio Duende - Folk / World Music dal 2011 il trio dei RADIO DUENDE attraversa le sonorità di svariati paesi e culture, dando vita ad un originale concept sonoro: riarrangiare in chiave popolare brani noti e meno noti, che vanno dalla bossa nova al klezmer, dal flamenco al folk, dal tango al jazz. Ci saranno i DOMUS DE JANAS, dalle melodie che abbracciano tutto il mediterraneo da molti anni, in ogni luogo e in ogni dimensione, dal locale, alla piazza. Seguirà poi Umberto Morris Gallani, un musicista di strada dal 2012 che da autodidatta inizia una scalata e un suo percorso di crescita personale in questo mondo, con le sue ricerche sonore, arrivando a fondere e creare vibrazioni positive sempre più delicate e complesse. Ci saranno anche gli Old Times, trio acustico che si propone di esplorare le radici della musica folk americana e del bluegrass dei primi decenni del 900. Ancora, il gruppo Giugliola, fondato nel 2016 da Nicola e Giulia presto si aggiungono al Fabio, che innalza l'estro, e Marco, un musicista evaso dalla prigionia dell'umidità padovana. A completare la band Sici apporta influenze africane e febbri asiatiche: una band capace di affrontare grosse tematiche con spensieratezza e un desiderio di vivere in LA Minore, senza precedenti.
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •