Come si vota domenica?

Domenica prossima sono chiamati alle urne 200.767 veronesi per sciogliere il dodicesimo sindaco di Verona.

Per poter votare si dovrà esibire un documento d'identità valido e la tessera elettorale presso le urne della propria circoscrizione.

Verranno consegnate agli elettori due schede: una rosa per le circoscrizioni e una azzurra per il consiglio comunale. Sulla scheda elettorale ci saranno i nomi e i cognomi dei nove candidati sindaci all'interno di un rettangolo, sotto il quale saranno elencati i simboli delle liste alle quali il candidato é annesso. Ci sono due novità sulle modalità di voto: si potrà votare solamente domenica dalle ore 7 alle ore 23 ed è stata introdotta la preferenza di genere per i candidati consiglieri. Ci sono cinque modi diversi per esprimere il proprio voto: 1) Per chi vorrà dare il voto SOLAMENTE al candidato sindaco, basterà tracciare un segno sul rettangolo in cui è scritto il nome scelto. 2) Chi barrerà invece SOLAMENTE il simbolo di una lista, darà il voto ad essa e al candidato collegato. 3) Chi barrerà sia il simbolo che il nome del candidato sindaco annesso, voterà la lista e candidato collegato. 4) Quando l' elettore barra il simbolo di una lista NON annessa al candidato scelto, darà la preferenza sia al candidato scelto che alla lista barrata NON collegata. È il caso del voto disgiunto. 5) E' possibile assegnare un voto di preferenza per un candidato al consiglio comunale scrivendone il cognome sulla riga a destra del simbolo. In questo caso si voterà, il consigliere comunale scelto, la lista a cui appartiene e il sindaco collegato ad essa. Ciò è possibile anche nelle circoscrizioni. Da quest'anno sarà possibile esprimere due preferenze per i candidati al consiglio, ammesso che una delle due, appartenenti entrambi alla stessa lista, sia femmina. Se le due preferenze NON sono della stessa lista, verrà annullata la seconda preferenza. Ricordiamo che se nessun candidato ottiene la maggioranza (il 50 per cento dei voti più uno) si procederà al ballottaggio domenica 25 giugno, in cui si sfideranno solo i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti il primo turno.
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •