Chievo: col Genoa finisce 0-0

Il posticipo serale fra Chievo e Genoa si è concluso a reti inviolate ed entrambe le squadre rimangono tranquille nelle rispettive posizioni on classifica: 19 punti i veronesi e 20 i liguri. Ancora una volta s’è confermata l’enorme difficoltà di segnare per gli uomini di Maran. Non è servito neanche un rigore concesso dall’arbitro Russo nel primo tempo per l’atterramento in area di Meggiorini: Birsa è riuscito a non segnare neanche dal dischetto inventandosi un tiro incredibile che è volato dritto in curva. Il più vicino ad andare in gol, ovviamente senza riuscirci, è stato sempre Meggiorini, migliore in campo, che con una sforbiciata in volo ha colpito una traversa intorno alla metà del primo tempo. Da segnalare anche un’occasione mancata per un soffio da Inglese. Ma poi la partita è scivolata via piuttosto noiosa fino alla fine. Dopo un’inizio spumeggiante del Genoa il Chievo ha preso in mano la partita, ha costruito un sacco di azioni ma, come al solito,  senza riuscire a creare vere occasioni da gol. A metà ripresa è entrato, alla ricerca della centesima rete in maglia gialloblu, Pellissier al posto di Inglese e poco dopo Meggiorini è stato sostituito da Floro Flores.Il Genoa, reduce dalla clamorosa vittoria sulla capolista Juventus, si è limitato a controllare le iniziative gialloblu senza riuscire mai a rendersi pericoloso per la porta difesa da Sorrentino. Solo negli ultimi venti minuti di partita la situazione si è nuovamente capovolta. Il Chievo si è abbassato ed è stato costretto sulla difensiva dai genoani, fra i quali è spiccato a centrocampo l’ex clivense Luca Rigoni. La pressione rossoblu è riuscita in finale di gara a mettere in pericolo la porta del Chievo con diverse azioni d’attacco che hanno fruttato un palo e tre grandi parate dell’estremo difensore veronese. Risultato giusto.
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •